FACEBOOK vs APPLE: il nuovo sistema operativo in uscita questo autunno danneggerà le aziende!

FACEBOOK vs APPLE: il nuovo sistema operativo in uscita questo autunno danneggerà le aziende!

Come tutti sappiamo per l’economia globale questo è senza alcun dubbio un momento delicato, la crescita del PIL di tutti i tutti i Paesi sta raggiungendo minimi mai sfiorati prima. Sicuramente non è il clima migliore per inserire, nel nuovo sistema operativo di Apple iOS 14 in uscita nei prossimi mesi, una nuova funzionalità anti-tracciamento!

In poche parole il nuovo sistema operativo bloccherà la possibilità a Facebook di tracciare in maniera semplice e diretta, come avviene oggi, gli interessi e le abitudini di navigazione degli utenti nei vari siti e app, a meno che non siano loro a consentire esplicitamente l’autorizzazione. Questo vuol dire che quando un utente cerca di sua spontanea volontà o semplicemente clicca su un contenuto, non gli verranno proposte nelle ore o giornate seguenti esperienze/contenuti simili o dello stesso brand.

 

Le prime ipotesi, basate su test specifici effettuati pochi giorni fa, mostrano un drastico calo dei consumi/acquisti online degli utenti, fino al 50%!

 

Tutto ciò che utilizzano i social ed in generale il web per la loro pubblicità dovranno elaborare nuove strategie di marketing ed affiancarsi il prima possibile ad esperti del settore, onde evitare drastici cali di fatturato.

 

Tuttora è quindi battaglia aperta tra il Colossal di Facebook Mark Zuckerberg e gli sviluppatori del nuovo sistema operativo Apple: mentre il primo sostiene che andando in questa direzione le piccole-medie imprese arrancheranno ancora di più, gli altri si difendono sottolineando l’importanza della privacy e della libertà di scelta nel web.

Facebook è quindi a fianco degli artigiani e piccole/medie imprese mentre la Apple, con i suoi costosissimi Iphone, vuole salvaguardare la privacy in un mondo in cui fanno di tutto per togliercela o perfino rubarcela?

Staremo a vedere come la regolamentazione antitrust gestirà la faccenda, ma nel frattempo Voi cosa ne pensate?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *