Il BLACK FRIDAY 2020 è digitale… ma non solo

Il BLACK FRIDAY 2020 è digitale... ma non solo

Covid e sconti: com’è cambiata in questo periodo la tendenza del metodo e del processo di acquisto di tanti consumatori

È appena passato il Black Friday, una ricorrenza nata negli Stati Uniti che si svolge ogni anno il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento: fu ideato dai grandi magazzini Macy’s nel 1924 per dare ufficialmente il via allo shopping natalizio! A causa delle differenti restrizioni dovute dall’emergenza sanitaria in corso, sono sempre di più i brand che, soprattutto per tale occasione hanno rivisto i loro sistemi di vendita e scelto di digitalizzarsi, proponendo quindi la vendita dei loro prodotti e servizi anche nel web.

Nonostante in Italia il Black Friday sia in voga da meno di un decennio, mai come quest’anno le aziende si sono rimboccate le maniche attrezzandosi per la vendita online!

Siamo qui oggi con Marino Leonardi, CEO e Co-founder di PubbliLine Srl, agenzia di marketing di Forlì, per il punto di vista da un esperto del settore.

«Partiamo da un dato ma potrei citarne tanti altri: nel 2020 sono state scaricate 59 milioni di App per fare fitness in casa…con le palestre chiuse le persone hanno cercato un aiuto digitale per mantenersi in forma! Questo ci fa capire perché, le restrizioni anticovid, hanno incentivato e accelerato la presenza online delle aziende che hanno scoperto alcuni dei vantaggi di essere digitali! Essere “nella rete” equivale ad avere un controllo del proprio traffico online, permette al tuo brand di raggiungere molte più persone (con la dovuta pubblicità soprattutto nei social), di targhettizzarle, di preselezionarle e di raccogliere i contatti che sono un tesoro che potremmo sempre riutilizzare. Inoltre permette di poter decidere le strategie migliori da attuare, come sconti, omaggi o addirittura creare una serie di prodotti esclusivi acquistabili solo online».

Sta dando davvero preziosi consigli, soprattutto per le nostre realtà medio-piccole.
«Esattamente! Senza alcun dubbio anche quelle più penalizzate in questo periodo! Attenzione però! Tutto questo cambiamento, che prospettavamo da anni, è stato molto veloce e molte aziende si sono digitalizzate senza la giusta preparazione e senza alcun piano marketing. Questo è un grave errore. Non è questione di avere una Pagina su Facebook o mettere una foto su Instagram… la corretta presenza sui social oggi è un vero e proprio strumento per portare le persone nei negozi fisici e nei siti delle attività. Tutti noi quando usciremo da questa pandemia saremo cambiati perchè ci saremo adattati al cambiamento. Per scoprire come gestirlo al meglio potrete andare sul mio sito web www.pubbli-line.it, troverete preziosi consigli e tutti i contatti»

28/11/2020 – Il resto del Carlino Forlì e Cesena.